Simone Fissolo cittadino attivo

Autore del libro “L’Europa sono io. Una guida alla cittadinanza attiva”, già presidente nazionale della Gioventù Federalista Europea, membro del Comitato Centrale del Movimento Federalista Europeo, membro del Comitato Scientifico dell’Accademia di Alta Formazione Polis Policy, socio del Centro Einstein di Studi Internazionali e membro dell’Ufficio di Presidenza dell’Associazione Nuova Generazione per il Bene Comune.

Nato nel 1989, due lauree in Italia e un master all’estero.

Già presidente nazionale dell’associazione Gioventù Federalista Europea, ho insegnato educazione civica europea per alcuni anni nelle scuole, incontrando migliaia di studenti della Provincia di Torino. Proprio durante questa attività ho maturato l’idea di un manuale che affrontasse il tema della cittadinanza attiva e dell’educazione civica da un nuovo punto di vista. Nel giugno 2017 ho pubblicato il mio primo libro dal titolo “L’Europa sono io. Una guida alla cittadinanza attiva” (Il Pennino, Torino). Dal libro prende ispirazione la mostra per le scuole medie superiori della Regione Piemonte “Marco sono io”, realizzata da Dino Aloi.

Laureato in Scienze Internazionali all’Università degli Studi di Torino, ho conseguito un Master in Studi Europei al Collegio d’Europa e ho lavorato in seguito come collaboratore parlamentare a Bruxelles. Per dedizione e competenza sono stato nominato membro nel Comitato di Saggi dalla Presidenza della Camera dei Deputati, con l’incarico di elaborare il Rapporto sullo Stato e le Prospettive dell’Unione Europea, pubblicato nel febbraio 2017 e inviato ai Presidenti delle principali istituzioni europee e nazionali nonché ai Presidenti degli altri Parlamenti dell’Unione Europea.

I miei 29 anni raccontano la storia di un giovane torinese, piemontese, italiano ed europeo alle prese con le opportunità, i problemi, i miti della generazione Y. Mi definisco un “cittadino attivo” per spiegare il mio modo di stare e lottare per la comunità.

Il domani lo immagino più digitale, più verde, più giusto. L’oggi un giorno per organizzare meglio il domani.

star